Comunicato Stampa 21 novembre 2018

Smaltita la delusione per un finale di stagione che non gli ha permesso di sfruttare fino in fondo le sue chances di vittoria nel Tricolore Rally, per Simone Campedelli è giunto il momento di ritemprarsi con un week-end all’insegna del controsterzo, su strade sterrate che hanno fatto la storia della specialità.

La Pantera Alata di Orange 1 Racing scenderà infatti in campo nel Tuscan Rally che si disputa nel fine settimana intorno a Montalcino e sfoggia un percorso basato su alcune delle classiche speciali sterrate che hanno fatto parte del rally di Sanremo iridato. Buonconvento, Lucignano, La Sesta, Castiglion del Bosco: nomi iconici, teatro di gesta epiche ed entrate nel patrimonio collettivo della specialità.

In questo contesto Simone Campedelli sarà della partita al volante della iconica Ford Escort MkII, una vettura che ha fatto epoca e che ha disegnato migliaia di “virgole” sui percorsi dei rally di tutto il mondo. Al volante della gloriosa MkII la Pantera Alata di Orange 1 Racing darà dimostrazioni di stile correndo nel Tuscan storico con al suo fianco l’appassionato Francesco Buffi.

<Voglio divertirmi e divertire – racconta Campedelli – con un’iniziativa sempre all’insegna del marchio Ford. Dopo aver partecipato al Tricolore 2018 con la Fiesta R5 a trazione integrale, mi cimento ora con l’Escort MkII a trazione posteriore, per continuare quella collaborazione con il Costruttore americano che tante soddisfazioni mi ha dato. A Montalcino sarà solo ed esclusivamente per divertimento, per il piacere della guida e per offrire un bello spettacolo a chi verrà a vederci>.

Poi sarà ora di iniziare a pensare alla stagione 2019, per la quale le novità – anche succose – non mancheranno e non tarderanno a prendere forma.

Ufficio Stampa Orange1 Racing