L’Orange1 Team GRT è tornato in azione nel 4 Round della Blancpain Gt Series il 19-20 Maggio presso il circuito di Silverstone, casa del British Motorsport. In una perfetta giornata di gara, con temperature che superavano i 22°C, la Lamborghini Huracan dell’Orange1 team GRT ha chiuso in P10 nella 3 ore di Endurance. Andrea Caldarelli ha dato il via alla gara con il primo stint, dopo essersi qualificato in P14 nella giornata di sabato, ha passato poi il “testimone” a Christian Engelhart che ha condotto la vettura # 63 nel secondo stint di gara, ed infine è toccato a Mirko Bortolotti che ha tagliato il traguardo in posizione 10, facendo guadagnare alla squadra punti utili in ottica di campionato.

Mirko Bortolotti: “Non era la gara che ci saremo aspettati di correre, ma personalmente sono molto soddisfatto sia della mia performance nelle qualifiche, che del mio stint in gara. Abbiamo sfruttato al massimo la vettura, ma sfortunatamente abbiamo perso posizioni a inizio gara e durante il rifornimento. In ogni caso abbiamo guadagnato punti molto importanti in termini di campionato e ne vado fiero.”

Christian Engelhart: “è stato un weekend difficile per tutti noi, ma penso abbiamo fatto del nostro meglio. La posizione di partenza era scomoda, ma con un ottimo stint sono riuscito a guadagnare posizioni, anche se alla fine ho dovuto fare i conti con una Porsche molto agguerrita. Abbiamo preso punti ma non è stato un weekend semplice.”

Andrea Caldarelli: “è stato un weekend abbastanza positivo anche se il risultato non era quello che ci saremo aspettati, ma nonostante tutto la nostra vettura ha saputo essere tra le più competitive in gara. Abbiamo dovuto lottare molto durante le qualifiche, ma durante la Main Race di domenica abbiamo dimostrato di saper tenere un buon ritmo. Partire dalla P11 è stato penalizzante, ho perso posizioni ma in poco tempo sono riuscito a rimontare e a tornare in gara. Abbiamo dimostrato di saper tenere tempi molto buoni e abbiamo conquistato un punto. È stato un weekend più duro del previsto.”

Gottfried Grasser, il proprietario del team: “È stato un weekend difficile, come lo scorso fine settimana. Non posso dire di più perché abbiamo bisogno di analizzare i dettagli, ma penso che abbiamo faticato molto con le prestazioni soprattutto in qualifica. Non lo sappiamo esattamente, ma ho l’impressione che forse siamo ancora un po’ troppo pesanti. Abbiamo avuto dei problemi anche con gli pneumatici. Tuttavia, penso che abbiamo fatto una buona gara anche se non siamo stati in grado di gestire al meglio il momento del rifornimento. Siamo stati troppo lenti, ma vedremo cosa possiamo fare per migliorarci prima della prossima gara. Penso che la vettura # 63 abbia svolto un ottimo lavoro in gara conquistando la P10. Non è quello che ci aspettavamo di ottenere ma la situazione è così e i piloti hanno fatto del loro meglio.

L’Orange1 Team GRT non deve aspettare molto per riscattarsi, l’appuntamento con il 5° Round della stagione è nel circuito di Paul Ricard il 2 giugno.